franchino's way

25 dicembre, 2012

Senza titolo perchè non sono in grado di trovarlo (post natalizio solo perchè è natale)

Filed under: bologna,personalismi — ilkonte @ 8:14 am
Tags: , ,

Resuscito che è ancora buio e faccio fatica a mettere insieme un pensiero logico. Soggetto, predicato, complemento… Macchè troppo complesso. Rischio di deprimermi prima ancora di aprire veramente gli occhi. I pensieri si attorcigliano attorno al sonno che non vuole scappare, macchiato di sogni pensosi, densi, umidi di cuscino e piumone.

Caffè. Bagno. Solita routine poco impegnativa. Zero stress mentale, automatismo naturale curato e alimentato da anni e anni di risvegli di merda, di risvegli doverosi e pigri. Valigia pronta dalla sera prima (sono stato inaspettatamente previdente, mi stupisco di me), casa in disordine ordinato, così da non avere shock eccessivi al ritorno. 33 minuti e sono pronto e vestito per affrontare gli ultimi scampoli di notte, verso il viaggio.

Un cassonetto è ribaltato davanti, proprio davanti, al Barazzo. Scena da rivolta che forse non c’è stata e mai ci sarà. Fatico anche a fantasticare sulle cause del disordine imprevisto. I miei passi segnano il ritmo e sento solo quelli se non fosse per la valigia che fa da sfondo, con le rotelline che ronzano, insopportabili. Quasi chiedo scusa a Marco, l’homeless del Pratello, per il casino del mio carico di panni, ma lui resta sommerso nella coperta. Spero di non averlo svegliato.

Fa freddo, c’è umido e una nebbiolina cremosa mostra contorni sognanti a 50 –  100 metri. I passi segnano il ritmo, il ronzio alza il volume mentre accelero. Quei pochi superstiti che incontro sono figure mute, sonnolente, prese male dal poco sonno. Ma non ho voglia di chiedermi che serata hanno passato ieri e dove andranno oggi. Troppa fatica, ora. Penso a me, ai miei passi, alla stazione centrale, al treno.

Bologna. Le sue strade, un’infinita cattedrale a tre navate: troppo laica perchè non c’è dio che la consacri, se non l’essere un luogo di persone per le persone. Città di parole e volti, incontri inevitabili sotto il tetto del porticato. Città che ti costringe a guardare e guardarti nell’altro, incrociare sguardi necessari, vedere e osservare, sentire l’umanità, anche se distante. Città terrena che ti fa vedere poco cielo e tanto cammino, poche stelle e tante scarpe.

Cattedrale laica, tante volte percorsa per ritrovarmi in qualche cappella laterale a sfuggire dalla protezione dei santi per abbracciarti nella preghiera umana, troppo umana, di un bicchiere che cozza, alla ricerca di comunione col compagno di pellegrinaggio. Perchè si può pregare senza credere e trascendere, mantenendosi coi piedi a terra e i soldi in tasca, per continuare il tuo rito di presenza. E celebrare la propria vita, bella o brutta che sia. Ma vita, cazzo.

Il mio altare oggi, nella navata centrale, è il viaggio, il treno, la famiglia a tavola per il pranzo di Natale. Il ritrovare le radici e gli affetti più veri, l’amore più puro, il legame più forte. Altri cercano altri altari. Normalmente ho avuto altro da fare e banalmente ho camminato solo per raggiungere un dove.

Tornerò presto, cara Bologna. A percorrere le tue navate per cercare l’altare sulla strada. Per celebrarmi e celebrarti senza paura di peccare. Per cercarti, sfiorarti il cuore, che non raggiungerò mai. Perso tra le tue cappelle in direzione di un altare che non comparirà forse mai, come è bene che sia, come deve essere, come è sempre stato.

Mamma santa che retorica.

Vabbuò, oggi è andata così.

Buon viaggio a tutti.

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: