franchino's way

1 agosto, 2012

il fruttarolo (la resistenza che ti vende il pomodoro… 3)

Filed under: deliri controproducenti,il fruttarolo,personalismi — ilkonte @ 12:12 pm
Codesto solo oggi possiamo dirti,
ciò che non siamo, ciò che non vogliamo. (E. Montale)

Ok ok. Non ho perso le chiavi, non ho perso il portafoglio, la casa è sempre lei, una stamberga per universitari con 4 stanze, troppi letti, pochi piatti puliti e nessun cucchiaino lindo per zuccherare il caffè. Il mal di testa è sempre lo stesso, compagno di risvegli. La delusione e la frustrazione è nuova.

Ma cosa cazzo volevi dimostrare? Che figura di merda… e che schifo ‘sto caffè…

“OOOOOOHH!!!! MA DOVE CAZZO L’AVETE COMPRATO!”

Comprare caffè al discount è la promessa futura di giornate di merda. Il caffè deve essere buono, anche se costoso. Bisogna stare attenti ai dettagli. Risvegliarsi è operazione delicata, importante. Sbagli l’ordine degli addendi e… il risultato cambia.

Questione di qualità.

QUALCHE ORA PRIMA

Cravattino nero sottile, camicia bianca, pantalone nero, capello curato. Look perfetto per il perfetto fruttarolo pulp in libera uscita. La ragazza del pesto arriverà, ne sono certo. Mi sistemo al bancone del Baraccio e bevo il mio prosecchino gelato. Attendo e osservo, osservato, il bar che mi osserva. Io non studio loro, loro sono scenografia che assiste alle mie prove, alle mie metamorfosi, ai miei tentativi di costruire o ricostruire identità e stili. Ma loro no… loro studiano, sorridono, forse sfottono. Mancano di ironia.

Io sono il mago dell’autoironia e dell’autocoscenza. Il sarcasmo di un buffone. Io so, forse. E anche se non sapessi cosa voglio, cosa probabile, saprei comunque qualcosa. E’ un buon punto di partenza. Lei arriverà, e darò sfoggio nuovo alla mia nuova anima pulp.

Stasera si tromba, me lo sento.

IL BAR

Ma chi è sto inbezéll? Anni e anni a vederlo per Bulaggna: prima matricola “alternative-terzomondista”, poi raggae-style, poi disobbe-no-globbal, poi camicia in carriera post laurea. Ora buffone di corte, garzan estroso. Che cretino.

Ma questa è Bulaggna, questo il Baraccio, questo il Paesello. Campionario di varie razze più o meno giovanili. Qui si può essere se stessi, anche se a volte diventa una divisa. Tanti se stessi creano lo stile informale di questa città che tutti in Italia, probabilmente, ci invidiano.

Ma è formalità anche essere informali. Si sa di donne che per vestirsi free fanno esercizi allo specchio di 30 minuti e poi escono con l’aria di “ho messo la prima cosa che capita”. Non è facile essere informali, soprattutto se vieni dalla provincia. Poi, pian piano, appresa la grammatica e la sintassi, inizi a parlare l’informalità con naturalezza, le regole le fai tue. Alla fine si è stranieri sempre ma a Bulaggna, zitè di furastir, ci si sente prima a casa.

Comunque il cazzone qui presente è novità; fruttarolo tamarro che arriva in zoccoli, canotta zozza e dialettismi inopportuni, poi pulp citazionista, didascalico e un po’ ridicolo. E’ un cretino in fondo in fondo, ma divertente. Con le sue saggezze tascabili e la sua immancabile, ovvia, scontata, voglia di figa. Secondo me provoca. Ma è simpatico osservare. Un prototipo di dio venuto male o studia per diventare l’ennesimo personaggio del Paesello.

Bisognerebbe però prendersi un po’ meno sul serio, meno bòria, meno supponenza. Io, il bar, di andati a male ne ho visti tanti, tutti caduti in bicchieri pesanti e tutti risaliti da gorghi di alcool. Tutti qua a fare lo zoo.

Un buon bar, quale io credo di essere, sa tutto, sempre. E’ questo il suo mestiere; vendere quotidianità e attraversare epoche e mode. Un buon bar sa e ha sempre le prove.

Sono la tradizione.

(Continua)

deliri precedenti: 12
Annunci

1 commento »

  1. (:

    Commento di N. — 1 agosto, 2012 @ 4:26 pm | Rispondi


RSS feed for comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: