franchino's way

12 gennaio, 2012

Visioni di scrittore emergente (un eroe dei nostri tempi)

Basta, ho deciso, pubblico un libro. Perché sono un poeta che sa vedere l’anima. E sono un intellettuale. Io so.

 Non sarà un libro qualsiasi; racchiuderà, come uno scrigno d’avorio, tutta la mia produzione creativa degli ultimi anni che grandi successi ha riscosso nel mondo di internet e alla sagra della caciotta ammuffuta di Giglione Malluppo Scalo ma solo dopo il decimo bicchiere di vino acizzo (trad. spunto) bevuto alla goccia (i commensali tutti applaudono). Un libro che si scagli contro tutte le ipocrisie della cultura contemporanea e che mi presenti finalmente al mondo come vero protagonista dei nostri tempi, cosa che non mi è stata riconosciuta da nessuno, ma che sono sicuro sia così (e lo erano pure i commensali e le bottiglie di vino rosso acizzo).

E’ infatti sempre più difficile ormai trovare qualcosa o qualcuno che sappia rappresentare al meglio la contemporaneità e darle un tocco di universalità capace di parlare ai posteri (e ai postumi). Colpa di internet, dei social network e della precarietà e forse pure dei bond tedeschi. Ma è contro questa marciscenza dell’identità collettiva che mi scaglio con un pamphlet (libello) di 50 pagine pubblicato da Puzzone Editore in cui con grande slancio affronto al meglio la questione. Senza peli sulla lingua, senza mandarla a dire a nessuno. Parlando al cuore di tutti. Come un pugno nello stomaco di una generazione inerte di fronte all’oblio.

E poi, parliamoci chiaro, fa figo nel curriculum scrivere qualcosa nella categoria “pubblicazioni”. Perché se non pubblichi un libro al giorno d’oggi non sei nessuno.

Hanno scritto di me: “Uno che sa dove vuole arrivare”.

Dice di me l’esimio prof. Numborta, presidente del comitato promotore dei Fuossi di Potenza a Partimonio Unesco – Dopo i Sassi i Fuossi : “Canosc a ssa ssir… è nu brav uagliò.. (=conosco suo padre, è un bravo ragazzo)”

Mi ha detto un vecchio umarell per strada: “giovine, va lavurar!” (© G.M)

ELOGIO DELLA MODESTIA

[…] Sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista[…]

[…] sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista[…]

[…]sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista[…]

[…]sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista[…]

[…] sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista, sono un artista. E tu no.[…]

QUARTA DI COPERTINA:

Che dici vende?

Farfuglio Montarrolla, poeta, scrittore, umorista, musicista, sognatore.

p.s.

Ringrazio Farfuglio per il contributo e per gli ampi stralci del libro da me postati in esclusiva mondiale. Da lustro al blog.

Perchè fa figo ospitare artisti emergenti…  ma non lo metto nel curriculum.

p.p.s.

Ogni riferimento a fatti, luoghi e personaggi è da ritenersi quasi del tutto casuale. Le persone che stimo sappiano che non parlo di loro.

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: