franchino's way

23 settembre, 2009

Il lettore pellegrino (dacci oggi il nostro fatto quotidiano)

Accelero il passo, devo superarlo. Lui se ne accorge e cerca di mantenere il vantaggio. Meno 10, 9, 8, 7, 6 metri. Si gira e mi guarda. Io lo sfido mentre faccio l’ultimo sforzo, il colpo di reni per bruciarlo sul filo di lana. Arriviamo praticamente insieme e facciamo la stessa domanda quasi in coro. Riceviamo la stessa risposta: <<mi spiace… tutto finito… me ne han date solo 10>>. Lui sembra demoralizzato. Io no. Saluto, e riparto. Devo cercare vie alternative, giocare d’astuzia. Mi getto nei vicoli, quelli meno trafficati. Alla ricerca di un fatto. Via Goito, piazza San Martino, Via Oberdan, quadrilatero. Che sfiga abitare in centro. Le strade sono sempre affollate. La gente qua ci viene a lavorare ma purtroppo, come me, ci vive pure. Siamo in troppi.

Nuovo stop. Nuova domanda. Uguale risposta. Niente, solo 10 per fermata. Riparto. C’è uno dietro di me. Chiede la stessa cosa, riceve la stessa risposta e riparte. Accelero il passo nuovamente. Ho un competitore visibile. Anche lui affamato come me. Anche lui motivato come me. E’ ormai mezz’ora che cammino e so riconoscerli. Decisi, a fare la spola tra uno stop e l’altro. Chi più, chi meno abbattuto. Tutti alla ricerca, come pellegrini. Occhio vigile a scovare concorrenti. Siamo bestie uguali nella stessa nicchia biologica. Siam messi male. Tutti speranzosi che compaia, chessò, uno strillone con la coppola in testa e le toppe sui ginocchi. Niente.

Immagino la scena. <<Quello ce l’ha!>>, urla la folla. E lui avanti a scappare inseguito dalla fame.

Nuovo stop. Nuova delusione. Devo apparire un po’ sconfortato perchè lui, dopo un’occhiata alla compagna, paterno mi fa: <<Ti consiglio di rinunciare… sarai il cinquantesimo stamattina che come te gira mezza Bologna…>>.

Tutti alla ricerca del Fatto finito. Solo 10 copie ad edicola. Tornerò da Maratona annunciando la vittoria?

Piazza Maggiore: <<Niente vero? Finito anche qui?>>. Annuisce sorridendo: <<Appena t’ho visto ho capito che eri uno alla ricerca di un Fatto!>>. <<Eh si… son giornalista (pubblicista… anche se non esercito)!>>… Battuta british da addetti ai lavori, infatti il bottegaio/edicolante non coglie. Sorrido da solo…. meglio di niente.

Vabbè, ne ho girate almeno 10, e riconosciuto o sentito altri 20 maratoneti come me… ci rinuncio. Torno dal mio edicolante di fiducia. Gli avevo promesso che mi sarei riaffacciato da lui a comprare il solito, ma solo dopo aver battuto i marciapiedi, da buon cronista, alla ricerca del Fatto. <<Allora niente vero? –  domanda vendendomi a mani vuote – Ma come si fa? Me ne volevan dare solo 5 e io ho insisitito per 10. Ma si sapeva che sarebbe andata così. Si vedeva che c’era attesa. Poi si lamentan che non hanno soldi. Sto primo numero avrebbe potuto vendere il triplo, il quadruplo di quello che han tirato. Comunque vediamo. Io ne ho da parte 4 copie che ancora non son state ritirate. Se non passano a prenderle te ne conservo una. Magari domani ti do il N° 1 e il n° 2! Per oggi ti “accontenti” del solito giornale?>>. Ma si dai… Sembra di dover comprare fumetti, francobolli, cartoline, figurine. Roba da collezionisti. Da amanti del genere. Se ne trovassi uno, (cazzo!) lo fotocopierei. Sarebbe un bel business, forse. Ho 6 Euro nel conto. Il giornale, si dice, ha in tutto 16 pagine. Ok… Provo “na botta” di conti: fai che spendo 3 cent a pagina, per 16 fa 48 centesimi a copia completa del giornale. Mi metto sotto il Nettuno e vendo le fotocopie a 80 centesimi… Guadagno poco, non ho tanto capitale da investire per poter fare una tiratura che possa permettermi un buon margine. Non ne vale la pena. Cazzo… E se lo rubassi in qualche bar? Vabbè sono al delirio.  Prima di congedarmi  dall’amico edicolante faccio il mio poco intelligente gesto di protesta: <<Dammi anche lo Stadio và… che oggi c’ho il fantacalcio>>. Me ne torno a casa da italiano medio… senza neanche un fatto in tasca. Siam messi male.

P.S.

Il pellegrinaggio di lettori famelici e il successo di questo nuovo giornale era forse previsto. Aspetti sicuramente sintomatici di un malessere diffuso, di un vuoto che quel giornale andrà sicuramente a riempire. C’è fiducia, c’è speranza. Non di andare a leggere un giornale militante ma, santoddio, un giornale. Lungi da me, quindi, intenti polemici. Ma le scene viste stamattina mi hanno divertito. Il post è nato da solo (come dimostrano anche alcune palesi sgrammaticature). E allora… Lunga vita al “Fatto”… anche se non ho il primo numero (ci sarà una prima ristampa?). Ma un domani su e-bay si troverà e avrò più di 6 euro nel conto per tentare l’asta… E’ anche vero che avrei potuto abbonarmi o semplicemente chiedere all’amico edicolante di tenermi una copia. Ho tentato l’ultima carta; mia madre. Cercherà lei per me nella gelida Pozen uno straccio di fatto. Solo per collezione.

Advertisements

3 commenti »

  1. ciao fra, non sapevo avessi un sito!
    ogni tanto adesso ti verrò a trovare:-)!!!

    Commento di any — 23 settembre, 2009 @ 3:14 pm | Rispondi

  2. Stessa maratona per me. Ma nella chic Orbetello è arrivato, ed il compagno Moretti ha prontamente acquistato il n.1. Al primo weekend che riesco a tornare a casa vedo di spulciarlo, per ora mi consolo col n.2 e se ci riesco oggi pure il n.3.
    E il fantacalcio com’è andato? 🙂

    Commento di Irene — 25 settembre, 2009 @ 12:48 pm | Rispondi

  3. malissimo….

    Commento di ilkonte — 25 settembre, 2009 @ 1:02 pm | Rispondi


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: