franchino's way

6 febbraio, 2009

Il golpe sulla pelle di Eluana

Filed under: attualità,personalismi — ilkonte @ 7:38 pm
Tags:

Dietro il caso Englaro, dietro il “conflitto” tra Berlusconi e Napolitano c’è un’ipotesi di golpe. Napolitano non poteva non rigettare il decreto legge, totalmente incostituzionale e la minaccia di Berlusconi di cambiare la Costituzione proprio per far passare questa norma è un tentativo di golpe. Vuole un precedente, fatto questo si potrà sempre più alzare l’asticella, sempre più spingere verso la distruzione della carta costituzionale per ogni evenienza, contro ogni opposizione, contro ogni critica, contro ogni diritto. Siamo in un regime Komeinista, totalitario, autoritario, autocratico. Un regime che si appella al popolo, al pubblico televisivo, agli italiani che vivono il loro medioevo senza vergogna, senza timore, senza ritegno, senza dignità. E gli italiani, o almeno la stragrande maggioranza di loro, assisterà, applaudirà e ripeterà, come abitudine impone, le parole del teleschermo.

Non ho parole per descrivere come mi sento. La legge vergogna sull’immigrazione, il decreto komeinista. Mi sento complice di questo letamaio ad ogni respiro, ad ogni passo, ad ogni tiro di sigaretta, ad ogni luce che accendo, ad ogni momento di sconforto perchè non trovo lavoro, non trovo soluzioni, speranze, slanci. Siamo complici perchè viviamo in questo paese di merda. E una manifestazione, un colpo di indignazione, un urlo… nulla potrà ripulirci da questa sozzura.

Advertisements

4 commenti »

  1. Eppure dobbiamo urlare

    Commento di Skeight — 6 febbraio, 2009 @ 7:46 pm | Rispondi

  2. Vivo più o meno lo stesso sentimento. Con una differenza però: non mi sento complice, ché non considero una colpa esser nati in Italia. Non c’è da esserne fieri, certo; ma siamo nati qui e, nel nostro piccolo, incazziamoci.

    Commento di luca massaro — 7 febbraio, 2009 @ 5:37 pm | Rispondi

  3. Non Capisco
    Paolo Palmacci

    Commento di Neupaul Palen — 8 febbraio, 2009 @ 8:40 pm | Rispondi

  4. lo so che e’ comodo ma…perche non mollare? sbattersene, partire e lasciare l’Italia a marcire? ok, siamo nati li, ma non sta scritto da nessuna parte che uno deve stare tutta la vita in un posto che non gli calza…

    Commento di marcoelia — 17 febbraio, 2009 @ 12:58 pm | Rispondi


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: