franchino's way

20 dicembre, 2007

Lettere da Bologna

Filed under: bologna,Ma guà che storia!,società — ilkonte @ 8:34 pm

Il Carlino on line invita i lettori a mandare la letterina di Natale al sindaco Sergio Cofferati.. Il risultato? “Vattene”, “dimettiti”, “ridacci Guazzaloca”, “hai ridotto la città uno schifo”, eccetera eccetera. Non voglio esprimere giudizi sull’operato del sindaco. Posso solo dire che sono deluso, delusissimo.. La cosa interessante è che da destra lo accusano di non aver fatto abbastanza sulla legalità e degrado mentre da sinistra (non pd naturalmente) l’accusa è di aver solo blaterato di legalità e degrado in maniera spesso sbagliata e pericolosa. La realtà non sta nel mezzo. La realtà è che questi temi sono stati creati e gonfiati ad arte, non esistono nella consistenza e non sono allarmanti come il carlino e la stampa nazionale li dipinge. Basterebbe, per chi non è bolognese, venire qua a fare una passeggiata dopo aver visitato altre città ben più sporche, caotiche e pericolose. I problemi della città sono altri: il declino culturale, la provincializzazione, il costo delle case e degli affitti, il precariato, l’università in crisi di iscrizioni e dominata da baronie incancrenite.

Una cosa è sicuramente vera. Cofferati sotto le due torri sarà un uomo importante, uno che ha segnato una svolta storica. Temo irreversibile. Sia che decida di ricandidarsi o meno, che il centro sinistra perda o vinca le comunali ci sarà un inasprimento e un rafforzamento della politica cofferatiana. Se vince il centro sinistra crederà di aver cavalcato un cavallo vincente e proseguirà sul solco del cinese. Se vince il centro destra sarà aizzato a continuare con più acredine e forza perchè la sinistra non è stata in grado di fare abbastanza. Intanto la città proseguirà nel suo inesorabile declino e continuerà a rinchiudersi nelle sue paranoie e insicurezze.

Ultimo ragionamento. Pare che Bologna nella classifica del “sole 24 ore” sia scesa al 12° posto generale e sia preoccupantemente ai primi posti per quanto riguarda la criminalità. La cosa che mi fa sorridere è pensare che Bologna sia più pericolosa di Taranto, Napoli, Bari, Palermo o Catania. Ma quello che mi fa ancora di più sorridere è che i provincialotti bolognesi sono sempre più convinti, dopo aver letto sui giornali che la loro città è pericolosa, di vivere nel Bronx. A riassumere questo sentimento provinciale e bottegaio una prima pagina di questi giorni del Resto del Carlino: una fotonotizia con una figura in controluce sotto un porticato e il titolone “ULTIMI E INFELICI”. E che non ci vuoi credere? L’hai letto il giornale?

Advertisements

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: